Senza Johnson e con Allegretti a mezzo servizio i rossoblu vengono travolti dalla Bondi per 94-65

Coach Paolini devi fare i conti con l’assenza di Johnson, rimasto in Sardegna dopo la distorsione riportata nel match di mercoledì scorso, e con gli acciacchi di Allegretti e Rullo. La Hertz scende in campo con Bucarelli, Miles, Rullo, Ebeling e Matrone. I rossoblu partono bene, due liberi di Ebeling e una tripla di Miles firmano il primo e unico vantaggio Hertz di tutta la gara. Panni e Mike Hall salgono in cattedra e danno subito la scossa alla Bondi che ricuce subito lo svantaggio. Dopo un primo quarto giocato alla pari, i rossoblu non sembrano avere la benzina per giocare a viso aperto contro la Bondi, che grazie a percentuali irreali da tre punti e un Panni scatenato, mette 20 lunghezze di differenza tra le due squadre a fine primo tempo. La Hertz rientra dagli spogliatoi senza Allegretti, che alza bandiera bianca a causa del riacutizzarsi del dolore al costato. Gli uomini di coach Paolini provano a ricucire lo strappo, conducono il terzo quarto 24-21 provando a restare aggrappati alla partita, con un Miles sottotono ci provano Rullo e Bucarelli, ma la difesa traballa e un quarto quarto con appena 9 punti consente alla Bondi di amministrare il vantaggio maturato nel primo tempo. Al Palasport di Ferrara finisce 94-65.